App(c)licazioni

Gudak

Redazione

Gudak è l'app più "innovativa" tra quelle sul mercato: infatti fa rivivere le emozioni di un tempo, quando si aspettava per vedere le fotografie scattate.

App(c)licazioni

Elasticam

Redazione

Al solo tocco delle dita Elasticam vi permette di trasformare le vostre foto in autentici capolavori surreali e assolutamente esclusivi.

App(c)licazioni

Infltr

Redazione

Infltr è l'applicazione di editing assolutamente più versatile sul mercato delle app per iOS: è in grado infatti di modificare tutte le quattro tipologie di formato ammesse sugli smart devices che si basano su questo sistema operativo.

App(c)licazioni

Irista

Redazione

Irista, per chi ancora non ne avesse sentito parlare, è un servizio di archiviazione e oprganizzazione delle immagini fornito da Canon a tutti i fotografi, indipendentemente dal tipo di fotocamera utilizzata. Ora anche nella versione mobile.

App(c)licazioni

Multiframe

Redazione

Come di consueto la nostra ruibrica sulle app per sistemi mobili propone qualcosa che aggiunge funzionalità e, perché no, divertimento in tema fotografico. Questa volta si parla di Multiframe, un editor di immagini che è anche impaginatore di collage.

Landscape Pro StudioNon è la prima volta che su osservatorio digitale proviamo un software ma, come avrete avuto modo di notare negli anni, quando accade è perché si tratta di qualcosa di davvero speciale, un'applicazione che va oltre i normali schemi dei software per uso fotografico. Come è accaduto per Capture One Pro di Phase One, ritenuto da molti, soprattutto professionisti dell'immagine, il miglior ambiente di lavoro per lo sviluppo digitale delle immagini (relegarlo a semplice RAW converter è decisamente riduttivo) oggi parliamo di Landscape Pro Studio che, da un'idea geniale, ha portato alla realizzazione di un ambiente di sviluppo dedicato soprattutto a coloro che scattano fotografia di paesaggio. Il concetto è così semplice da far apparire l'applicazione quasi un gioco, uno strumento per neofiti o per coloro che vogliono impressionare con le loro immagini soprattutto sui social ma non è proprio così. La software house, Anthropics Technology, in effetti dichiara che per sfruttare a pieno le caratteristiche del programma (il primo in assoluto nel suo genere) non è necessario che l’utilizzatore abbia delle conoscenze di editing o conosca altre tecnologie al riguardo.

 

EnlightVotata in molti paesi come la migliore app fotografica al mondo, Enlight è l'app di post-produzione definitiva per tutti coloro che amano fare fotografia con il proprio iPhone o iPad. Prodotta dagli isaeliani della Lightricks (gli stessi di Facetune per intenderci) si propone come l'applicazione che può prendere il posto di tutte le altre finora disponibili, grazie alle enormi capacità di editing che mette a disposizione dell'utente. Rispetto alla prima versione lanciata circa un anno fa, ora Enlight si avvale di strumenti più sofisticati e di una velocità d'uso più che triplicata in certe funzioni.

Polaroid SwingSiete invidiosi del vostro amico che, con il suo iPhone 6s, può scattare delle foto animate? Niente paura da oggi vi viene in aiuto la nuovissima applicazione Polaroid Swing che vi permette di fare la stessa cosa e anche di più anche se avete un iPhone di vecchia generazione. Al momento dello scatto Swing registrerà immagini lunghe fino a un secondo che prenderanno vita toccando lo schermo o facendo ruotare il telefono. Condividere le immagini sarà un gioco da ragazzi sia su Facebook sia su Twitter. Gli esempi forniti da alcuni artisti famosi vi aiuteranno a ottenere il meglio da questa applicazione: le fotografie in movimento di Polaroid Swing servono a ricreare momenti davvero speciali come uno sguardo che si tramuta in sorriso o i capelli che si muovono al vento, combinando la forza di una fotografia con la potenza di un piccolo video.

Questo mese una app per gli amici che utilizzano i dispositivi Android. Si tratta di Magisto, che aiuta a trasformare le singole fotografie in indimenticabili minifilm, con effetti speciali e musica integrabili con un semplice clic.
Magisto è in grado di creare bellissimi film in modo automatico partendo dai video e dalle foto salvate nella propria libreria, ovviamente solo dopo aver dato il consenso per poterli utilizzare. Si possono creare filmati già utilizzando solo 5 foto modificandole prima con un potente editor che si combina con un editor video di grande qualità, il tutto in pochi minuti.

icona BoomerangDagli stessi creatori di Instagram ecco una app che soddisfa sicuramente gli amanti di una delle tendenze del momento: i GIF animati. L'utilizzo della app è estremamente semplice e consiste nell'inquadrare un soggetto che abbia in sé qualche parte in movimento. Basta inquadrare, scattare e condividere poiché penserà a tutto Boomerang per creare il file GIF animato con cui "deliziare" amici e followers sui maggiori social network.

DxO One appPer poter utilizzare la DxO ONE è necessario scaricare la app gratuita sul proprio smartphone o sul proprio tablet. È richiesta una versione minima dell'iOS 8.0. Come è spiegato nel test della fotocamera, presente su questo numero di osservatoriodigitale, la fotocamera viene gestita direttamente dall'iPhone o dall'iPad attraverso il connettore di tipo Lightning con il quale viene collegata. La DxOOne app è realizzata appositamente per l'uso con la fotocamera ONE e permette di utilizzare e impostare tutte le funzioni  disponibili sulla fotocamera.

Come abbiamo potuto vedere nel test della Leica Q pubblicato su questo numero, la fotocamera dispone nativamente di un collegamento wifi e NFC così da rendere più facile il trasferimento delle immagini e dei video, scattate e girati con la stessa, ma allo stesso tempo di poterla controllare in modo remoto. Per fare ciò Leica ha studiato e realizzato quest'app, scaricabile gratuitamente dall'iTunes Store o da GooglePlay: è infatti disponibile per le due maggiori piattaforme di smartphone e tablet che girano con iOS e Android.

okdothisL'applicazione di questo mese ha uno scopo, diciamo, preventivo ed è il frutto dei pensieri del noto fotografo Jeremy Cowart. Ormai la fotografia, soprattutto quella destinata a riempire i profili social e le pagine di Instagram, ha raggiunto livelli di diffusione enormi e spesso si rivela assolutamente pleonastica, ridondante, già vista.
È per questo che è nata Okdothis (Ok fai questa...) l'app che si propone come una vera e propria rivoluzione. Riuscirà nell'intento? Come diceva il saggio, lo scopriremo solo vivendo. Nel frattempo, dall'apparizione dell'app si sono mossi in tanti e tra questi anche la società Eyefi, produttrice delle schede di memoria SD con capacità di trasferimento delle immagini in modalità wi-fi, che ha pensato bene di comprarsela.

Lo scorso mese avevamo proposto una app, per iOS, che permetteva di trasformare un iPhone in una sorta di Leica, con tutti i relativi controlli manuali. Questo mese vogliamo fare di più e proporvi l'ultima release di una app per "l'altro mondo" quello di Android con un'applicazione che trasforma davvero uno smartphone in una reflex tascabile molto evoluta: Camera FV-5.

Avete sempre desiderato una fotocamera Leica, quelle dal marchio rosso, ma, per un motivo o per un altro, non siete mai riusciti a comprarvene una? Bene, oggi c'è una app che viene incontro ai vostri desideri di fotografia un po' speciale: si tratta di Red Dot Camera, un'applicazione che si ispira proprio ai dettami tecnico-fotografici delle fotocamere della casa di Wetzlar e garantisce una qualità d'immagine elevata, senza cadere nei trucchetti utilizzati di solito dalle app di questo genere. Vediamo come e perché.

Crop on the flyOdiate i video e le foto scattate in verticale? Non riuscite a guardare le fotografie che non siano state scattate in modalità panorama? Oggi c'è una soluzione che fa al caso vostro e si chiama Crop on the Fly, cioè ritaglio al volo in poche parole. La nuova app consente di intervenire facilmente sui video girati in verticale così (come sulle fotografie scattate in modalità ritratto come vengono chiamate di solito) usando la Photo Extension, al fine di ricavarne una parte, quella che riteniamo più interessante, e ritagliarla dandole un senso orizzontale.

ICona Color StrokesMacPhun è una software house giovane che da subito è balzata all'attenzione di tutti per i suoi programmi dedicati al mondo della fotografia, utilizzabili da smartphone, da tablet o da computer. Questo mese prendiamo in analisi ColorStrokes, una app che permette di selezionare e/o colorare selettivamente solo alcune aree e porzioni di una fotografia. Avete presente quando in una foto in bianco e nero si vede una rosa colorata di rosso? Oppure in una scena di un giorno di pioggia risaltano solo gli ombrelli di colore blu? Ecco, questo è quello che vi permette di fare, con estrema semplicità, l'app di questo mese. L'alternativa è ovviamente possibile, utilizzando programmi di editing più complessi (Photoshop insegna) ma, certo, il tempo dedicato all'operazione è maggiore e le conoscenze necessarie dei parametri da regolare per ottenere l'effetto sono decisamente più alte.

Enlight 1.01Questo mese vi proponiamo Enlight, la mnuova applicazione fotografica per smartphone e device mobili di Lightricks, la software house israeliana che ha già avuto tanto successo con Facetune, l'app dedicata al perfezionamento e alla rifinitura deile foto di ritratto. Anche nel caso di Enlight si parla di un'app che rivoluzionerà il modo di fare fotografie con gli smartphone... Anche dopo un breve periodo di utilizzo, tuttavia, si è portati a pensare che la loro non sia la solita trovata promozionale, viste le reali capacità dell'applicazione.

VSCO CamProprio quando per le strade di tutto il mondo è apparsa la campagna pubblicitaria con la quale Apple sta promuovendo la fotografia fatta con i suoi smartphone della sesta generazione, si potrà notare che molte immagini sono realizzate con un'app (che fortunatamente gira anche su dispositivi Android) chiamata VSCO Cam, che permette un controllo preciso sull'esposizione e sulla pubblicazione delle immagini realizzate. Alcuni l'hanno definita l'applicazione fotografica definitiva, proprio per le sue caratteristiche che non si fermano allo scatto dell'immagine ma ne seguono anche tutto il processo di editing fino alla pubblicazione, di qualunque natura sia.

Icona MexturesMextures, giunta alla versione 2, è una app che raccoglie una serie di filtri molto interessanti e, direi, intensi. Certo, direte voi, ce ne sono mille di app che propongono le stesse funzioni ma vediamo perché questa è diversa, a sé. Dopo questo afggiornamento, gli utenti di Mextures potranno modificare le proprie immagini in modo globale senza dover ricorrere all'aiuto di altre applicazioni esterne oltre a condividere il risultato finale e le proprie "formule" creative con altri utenti; ancora, sono disponibili 47 nuove texture e un processo di editing decisamente più rapido.