Il nostro campo di lavoro fotografico è terribilmente bidimensionale. Ma con un poco di fantasia, qualche nozione di prospettiva e disegno tecnico è possibile ricreare un ambiente tridimensionale e utilizzare la propria creatività per generare delle immagini che simulano una ambientazione tridimensionale.

La possibilità di selezionare una parte dell’immagine e di sovrapporre più immagini permette una grande libertà creativa per chi vuole miscelare in modo vario le immagini di partenza. Alle immagini fotografiche si possono inoltre aggiungere grafiche generate con altri programmi. Tanta versatilità porta a volte a qualche eccesso e l’immaginatore deve sapersi trattenere…

CoverEsauriti gli argomenti sulla preparazione dei singoli “contributi” necessari a creare un'immagine, per l'immaginatore viene finalmente il momento di scatenare la creatività lavorando per comporre qualcosa di completamente nuovo. Strumento principe è il nostro software che ci permette di lavorare su più livelli sovrapposti o variamente sommati...

L'immaginatore 3' pQuesto mese il nostro immaginatore ufficiale, Gabriele Dardanoni, si sofferma su un passaggio fondamentale nel cammino che ci porta a ottenere un'immagine ottimale: la correzione della cromia.


Esistono diversi modi per valutare le dimensioni di un'immagine digitale: una incongruenza che può ingannare nella scelta dell’attrezzatura e nella selezione delle caratteristiche delle immagini. Perché non bisogna dimenticare che l’importante non è il file ma la sua stampa.

Questa rubrica, curata da un noto professionista milanese, si propone di far conoscere ai più il processo che dallo scatto dell'immagine va fino al suo impiego in un progetto, al prodotto finito. In altre parole Gabriele Dardanoni vi guiderà, non senza richiami ai rudimenti fondamentali dell'editing digitale, attraverso le fasi che portano alle immagini finite, composte e impaginate che ormai ci circondano dalla carta stampata alle insegne promozionali.