Nais @Marina Alessi 2014

Eccoci di nuovo alle prese con le festività e con l'avvento del nuovo anno: sono d'obbligo gli auguri e i consueti buoni propositi per tutto ciò che si andrà a fare nei prossimi dodici mesi. A noi il compito di pensare anche a tutto ciò che accadrà in ambito fotografico: da subito si inizierà con due appuntamenti importanti come l'International CES di Las Vegas e il CP+ di Yokohama seguiti dall'evento clou tanto atteso a Milano che sarà l'Expo 2015, l'Esposizione Universale che dovrebbe portare in Italia almeno venti milioni di visitatori, un evento per cui si è lavorato moltissimo negli ultimi cinque anni e che dovrebbe, il condizionale è d'obbligo, portare sul tetto del mondo il nostro Paese attraverso una vetrina decisamente privilegiata. Saremo in grado di mantenere le promesse? Purtroppo solo il tempo ci darà questa risposta ma, ovviamente, tutti speriamo di sì perché un successo potrebbe segnare una definitiva ripresa delle attività di ogni genere e della vita per tutti noi. Il 2015 sarà anche l'anno che vedrà la ripresa del PhotoShow, la manifestazione fotografica italiana che negli ultimi anni aveva subito una serie di frenate fino alla battuta d'arresto dello scorso anno: la manifestazione riparte in una nuova location (il Superstudio di Milano), una nuova veste e una collocazione temporale diversa da quella che gli è sempre stata abituale: non più in primavera ma in pieno autunno. Certo c'è da ritenere che i nuovi organizzatori abbiano voluto dare un segnale deciso al mercato.

Intanto che aspettiamo le novità dell'anno nuovo possiamo rifrancarci lo spirito sicuramente con un po' di pace e tranquillità del nostro focolare domestico, circondati dalla temporanea tranquillità tipica delle feste di fine anno. Nei momenti di estremo relax possiamo quindi dedicarci alla lettura di questo nuovo numero doppio che ci accompagnerà fino al prossimo mese di febbraio. In questo numero spicca su tutto l'intervista a Marina Alessi, una fotografa ritrattista con grande esperienza e storie da raccontare, nel mondo del cinema e del teatro. Fino a metà gennaio è anche in mostra a Milano con le sue opere e tutti i dettagli sono all'interno dell'articolo che la riguarda: sua è ovviamente anche la foto di copertina.

Interessantissima l'app che la rubrica Appl(C)licazioni ci propone: si tratta di TrueHDR, uno strumento vero e proprio per realizzare correttamente delle immagini HDR con il nostro smartphone. Sarà TrueHDR a preoccuparsi di scattare le tre foto necessarie al calcolo della corretta esposizione della nostra immagine finale perciò stupire gli amici con foto bellissime non sarà più un problema da oggi in poi. Sempre per restare in tema natalizio la rubrica Letture è particolarmente generosa e ci propone ben quattro titoli ricchi di fascino e di prestigio, perfetti per un regalo o per essere letti mentre si è sdraiati mollemente su una poltrona dopo essersi gustati uno dei tanti pranzi che ci aspettano.

La rubrica Mercati racconta la terza parte dello stato dell'arte delle fotocamere mirrorless di fascia alta. L'osservatrice romana ci stuzzica come sempre con le sue chicche e, in questo numero, ci parla nientemeno che degli Archivi del Pianeta, fondati nel 1912 a Parigi e che contengono decine di migliaia di documenti relativi al mondo della fotografia, mentre l'ABC degli autori è dedicato alla lettera T come Taro. Chiude il numero il taccuino di Valeria Prina, sempre interessante, che ci parla dell'Expo in chiave fotografica.

Nell'augurarvi una buona lettura come al solito, permettetemi di fare a tutti voi i migliori auguri di Buon Natale e un felice 2015 a nome di tutta la redazione di osservatoriodigitale, Fotoguida e OD2GO!

Cerca su Osservatorio Digitale