Photokina 2012 Apertura

Con l'autunno anche quest'anno è arrivato il tempo del Photokina, l'appuntamento biennale che porta a Colonia, in Germania, gli appassionati e i professionisti di tutto il mondo per dare uno sguardo a ciò che sarà il mondo della fotografia nel prossimo futuro. L'evento ha sempre una grandissima risonanza a livello mediatico e riveste ancora (ma per quanto?) il ruolo di punto di riferimento per gli addetti ai lavori. La fiera è l'occasione per organizzare meeting con i distributori mondiali, discutere delle strategie di marketing da attuare e mostrare al pubblico i frutti della ricerca attraverso il lancio di nuovi prodotti. Purtroppo, soprattutto quest'ultimo punto, è sempre meno importante visto che negli ultimi anni ha perso decisamente il suo fascino e il suo scopo principale, quello di rivelare le novità. Ci si chiede quale sia il futuro reale delle esposizioni tematiche visto che ormai l'informazione corre più rapida sulla rete che con ogni altro mezzo. Gli stessi operatori della stampa ricevono le informazioni relative ai nuovi prodotti qualche tempo prima del loro lancio effettivo, così da essere pronti con le notizie per le loro pubblicazioni quindi il recarsi in fiera diventa qualcosa di pleonastico dal punto di vista editoriale e redazionale.

Una piccola nota polemica: tutto ciò avviene in tutto il mondo tranne che nel Bel Paese, dove le notizie sui nuovi prodotti arrivano per mail quando ormai tutto il globo terracqueo è già ampiamente al corrente delle novità; le pratica dell'NDA (il Non Disclosure Agreement che impegna il sottoscrittore a non diffondere il messaggio della fonte sino a data certa) è conosciuto nel Bangla Desh, nel Burkina Faso, in Tagikistan ma ignorato dalle agenzie italiane che riportano i comunicati stampa ufficiali delle case produttrici. Lo spread nel nostro paese c'è ed è elevato, non solo a proposito dei valori economici ai quali ci siamo abituati negli ultimi mesi, poiché risiede dentro al nostro DNA professionale che ci relega sempre alla nazione della pizza e del mandolino, senza la voglia di imparare qualcosa da chi opera meglio di noi.

Tornando al Photokina, che è ovviamente il soggetto del nostro profilo del mese, troveremo che sono state molte le indicazioni per il mercato venute dalla fiera tedesca: numerosi nuovi modelli e tipologie di prodotto venuti alla ribalta non solo dai "soliti noti" ma anche da piccole case che si stanno ingegnando nel proporre qualcosa di nuovo, siano accessori o software, per il mondo della fotografia che sta cambiando. Una delle parole d'ordine di questa edizione è stata sicuramente wi-fi, il sistema di trasmissione dei dati che tutti utilizziamo quotidianamente con i computer, che ha visto la sua implementazione su tantissimi modelli di fotocamera professionale, è il caso di Canon, e amatoriale, è successo a Sony, e che troverà sempre più spazio da qui in avanti: quello che prima era uno strumento dedicato solo a pochi professionisti attraverso costosi accessori, oggi è disponibile "on board" anche su prodotti alla portata di tutti.

Il numero di ottobre, carico come sempre di interessanti rubriche, porta con sé alcune novità decisamente piacevoli come l'arrivo in redazione di una nuova collaboratrice, Valeria Prina, la cui profonda conoscenza del mercato si rivelerà senz'altro preziosa, che arriva direttamente dalle ceneri del compianto Fotonotiziario, trade magazine che da oltre sessant'anni era il Mercurio dei rivenditori e dei fotografi professionisti e che ha cessato le pubblicazioni la scorsa primavera. Altra novità è la rubrica dedicata al Glamour e ai fondamentali per destreggiarsi in un'arte che per molti fotografi rappresenta la tipica croce/delizia: seguendo un percorso guidato vi porterà a scoprire questo mondo scoprendolo più alla portata di quanto possiate pensare.

L'Osservatrice Romana ci guida nella mostra di Doisneau, mentre Valeria Prina ci porta ad Arles e ci introduce - nella rubrica Real Time - all'edizione prossima futura di Fotografica 2012. Di grande interesse per l'approfondimento è la rubrica Tecnologie che ci parla dell'importante... Fattore M!

Buona lettura e arrivederci a novembre.

Cerca su Osservatorio Digitale