Questo mese la rubrica delle letture, anche in vista delle giornate festive, si amplia e propone molte più idee del solito. Partiamo con i libri del protagonista del profilo di questo numero, Massimo Siragusa, editi da Contrasto per rimanere, sempre con lo stesso editore, su due grandi nomi, Scianna e London, con le nuove uscite per la bellissima collana InParole. Gli altri due titoli premiano le fotografie invece dei fotografi e, visto che in questi giorni si parla sia dell'agente segreto più famoso al mondo sia del "risveglio della forza", quindi di fantascienza, abbiamo pensato di consigliarvi due belle letture che appassioneranno anche gli occhi di chi non è proprio innamorato di questo genere. Le foto di scena del celebre film di Stanley Kubrik sono immortalate nel primo libro mentre nel secondo troviamo le fotografie, di scena e non, dei film di James Bond nella storia. Buona lettura e di nuovo buone feste!

Tre proposte di lettura dell'editore Damiani per questo mese per altrettanti autori, tutti in versione originale inglese: non lasciatevi intimorire dalla lingua perché, a parlare, saranno le splendide immagini. Il primo libro parla di Africa e dei viaggi che Würth ha fatto in Burundi e nella parte orientale del continente nero in sella alla sua ikinga, la bicicletta come la chiamano in lingua locale. Segue una sorta di antologia, una raccolta di scatti di Peter Schlesinger nella quale racconta gli oltre vent'anni di permanenza a Londra di un giovane californiano di belle speranze. Il terzo libro è un appassionante viaggio nella notte delle città americane, con fotografie scattate proprio dal tramonto fino all'alba nelle quali scopriamo un volto nuovo di quelle metropoli che siamo abiutati a vedere riprese alla luce del sole: negozi chiusi e strade deserte ci offrono un'immagine nuova, inedita. In questo caso oltre all'augurio di una buona lettura è il caso di dire anche buona visione!

Tre autori diversi per altrettante proposte di lettura per questo mese. SI parte con una riedizione, riveduta e corretta, di un libro molto interessante di John Berger dove si parla di tutto il suo mondo e rapporto con la fotografia e l'arte in generale. Si continua con una autobiografia, quella di un grandissimo fotografo italiano, Giovanni Gastel, che ne ha tante da raccontare sulla sua esperienza professionale e umana rapportata al suo lavoro di fotografo di moda e non solo. Ultima lettura, un suggerimento che viene dal passato ma che è sempre validissimo in questo libro di Ando Gilardi il cui titolo già vale l'acquisto e che si propone di svelare segreti sul mondo della fotografia che (forse) non avremmo voluto sapere. Non resta altro che augurarvi buona lettura.

Ecco altre tre fantastiche letture per la fine di questa estate che ci aiuteranno a riprendere il ritmo di tutti i giorni. Pasolini, Malof e Salgado sono gli autori di queste tre proposte, tutte pubblicate dall'editore Contrasto, che ci portano in altrettanti mondi e realtà sociali e fotografiche completamente differenti tra loro. Si parte con la rievocazioni offerte dalla trascrizione di un film inchiesta di Pier Paolo Pasolini sulla vera faccia dell'Italia messa a confronto con i temi, allora scabrosi, di amore e sessualità. Ancora un libro su Vivian Maier dirà qualcuno ma, questa volta, realizzato da John Malof, colui che ne scoprì in maniera fortuita l'opera fotografica acquistandola a un'asta. Infine un grande classico della fotografia incarnato da un suo immenso interprete e ricercatore: Sebasti?o Salgado che ci porta alla scoperta del mondo quasi sconosciuto della coltivazione e produzione del caffè.

Le nuove proposte per questa calda estate sono molto variegate, nella tipologia e nel contenuto, giusto una panoramica sul mpondo delle pubblicazioni fotografiche in grado di soddisfare ogni tipo di "voglia" di lettura. Si passa dal cibo, con i manicaretti realizzati da Caterina Stiffoni e fotografati dal marito Gianni Berengo Gardin e pubblicati dall'editore Contrasto, per arrivare alle Storie di seduzione con fotografie da boudoir realizzate da Christa Meola passando da un classico, la storia atttraverso le immagini e i racconti di un grande maestro del bianco e nero come Mario Giacomelli.

Libri OD Maggio 2015Ecco tre nuove proposte per questo infuocato mese di giugno; ci giungono direttamente, fresche di stampa, dall'editore Contrasto e sono tre titoli decisamente diversi tra loro. Si parte con un'operaimportante, quella che fu la prima pubblicata da Salgado, Altre Americhe, per arrivare a un libro sulla fotografia a colori, passando per un bellissimo libro su Milano, vista con gli occhi di Gabriele Basilico. Tre libri di grande impatto visivo e di enorme interesse per tutti coloro che sono innamorati dei vari aspetti di questa magica arte.

Libri OD Maggio 2015Le tre proposte del mese sono tutte opera dello stesso autore, Edoardo Miola, che è anche il protagonista del profilo di questo numero. Miola ama viaggiare e riprendere luoghi e persone in modo non convenzionale; il primo che dev'essere convinto di una fotografia è proprio lui e, se non corrisponde ai suoi desiderata la scarta irrimediabilmente. Vincitore del premio My Lifestyle al recente Mialn Image Art Fair grazie a uno scatto realizzato nella Scheleton Coast in Namibia, ci offre grandi suggestioni con le sue immagini che, talvolta, ripropone e pubblica sottoforma di libri di immagini. Questi sono i suoi ultimi tre lavori pubblicati: fotografie meravigliose e stampa di grande qualità.

od libri aprile 2015Questo mese vi proponiamo tre libri fotografici diversi sotto ogni punto di vista, a partire dagli autori che non potrebbero avere caratteristiche più singolari: iniziamo infatti dal maestro italiano del reportage in bianco e nero, Berengo Gardin, per passare all'idea di fotografia di una che con la fotografia (e non solo) è nata e cresciuta come Linda McCartney che, prima ancora di essere moglie di uno dei più grandi musicisti del nostro tempo, era figlia del signor Eastman, padrone e fondatore di Kodak. A chiusura del trio un affermato artista che si è occupato di molti aspetti dell'arte in senso proprio come Man Ray del quale sono raccolte idee, commenti e scritti sulla fotografia.

OD LibriIn evidenza, tre offerte di Phaidon, in edizione italiana, che compongono la proposta di lettura di questo mese. Si parte con una particolare lezione di fotografia di Stephen Shore, fotografo esponente della New Color Photography e rinomato autore di paesaggi newyorkesi, per passare alla grande opera dello svizzero René Burri fino ad arrivare a un volume interessante di fotografie divertenti quanto scanzonate di Elliott Erwitt, interamente dedicato ai cani, sua grande passione. Proposte di grande formato ma che si rivolgono e sono alla portata di tutte le tasche.

La nostra selezione di libri per questo mese prende in esame tre opere dell'editore Taschen, che ha da poco avviato un nuovo modo di fare presenza nel nostro Paese. È infatti di un paio di mesi fa l'apertura di un nuovo punto vendita a Milano definito Pop-up, una galleria delle sue pubblicazioni più recenti esposte al pubblico nelle versioni più grandi e preziose. A partire dal prossimo mese di aprile il punto vendita meneghino si amplierà anche ai piani superiori dove, oltre all'esposizione e alla vendita del normale e immenso catalogo dell'editore tedesco, verrà aperta anche una galleria in grado di ospitare mostre d'arte. Tra le opere che abbiamo scelto, spesso disponibili anche in formati più piccoli ed economici, trovano posto una monografia su Doisneau (soggetto anche dell'ABC degli Autori di questo mese), un libro dalle dimensioni giganti sull'opera di Annie Leibovitz e una sorta di enciclopedia in un grande volume che copre il mondo dei fotografi del ventesimo secolo dalla A alla Z.

OD LibriI libri, in occasione delle festività natalizie, sono sempre un grande classico e vengono molto apprezzati come regali: ci danno il tempo di rilassarci ed entrare in mondi nuovi e, magari, lontani, un'occasione per evadere dalla quotidianità e dalla noia delle giornate uggiose che ci costringono in casa. E allora che cosa c'è di meglio di un bel libro di fotografia. Per questo mese ci proponiamo alcune pubblicazioni molto interessanti dell'editore Contrasto come il ritratto di Parigi attraverso i fotografi Magnum, un libro di "appunti" di Walter Bonatti, Suspence di Tim Parchikov e una grande monografia su Stephen Shore.

LibriQuesto mese vi proponiamo "solo" due libri ma, a nostro avviso, molto interessanti, di grandi dimensioni e ricchi di bellissime fotografie. Il tema potrebbe essere quello del viaggio o, comunque, del partire per fare fotografie in giro per il mondo o anche solo a un'ora da casa. L'importante è lo spirito con cui si parte e l'attenzione che si mette nei preparativi che, secondo qualcuno, sono già parte integrante del viaggio stesso. Il primo libro ci aiuta a trasformare dei semplici scatti in fotografie dal grande fascino, scatti che sono frutto di viaggi o di semplici passeggiate nel cuore della città. La seconda proposta è una sorta di taccuino di appunti e note prese sul campo da un grande autore della fotografia moderna come Joe McNally che ci racconta (e insegna) come agire in situazioni particolari, anche ricche di aspetti che possono sfiorare il comico.

Anche questo mese vi proponiamo tre grandi libri da leggere o, semplicemente, guardare. Il primo è un libro sull'America con una serie di ritratti a sfondo sociale realizzati da Eugene Richards; il formato è grande così da rendere decisamente piacevoli le immagini stampate. La seconda proposta è una retrospettiva completa sull'opera di Elliott Erwitt pubblicata in un formato paperback di agile consultazione: non tragga in inganno questo formato compatto poiché la paginazione è decisamente generosa così come il numero di immagni proposte. Terzo e ultimo libro del mese è un'altra monografia dedicata questa volta a Martin Parr. Tutti i tre libri sono editi da Phaidon e sono disponibili nelle migliori librerie oppure direttamente dallo shop online della casa editrice inglese.

Ecco una breve selezione dei libri che sono in pubblicazione questo mese e che, a nostro avviso, sono degni di nota sia da un punto di vista visivo sia da quello editoriale, per la cura dei testi, l’interesse culturale e fotografico. Abbiamo raccolto tre titoli pubblicati da Contrasto. Vediamoli insieme.

Che cosa c'è di meglio di una serata chiara e un buon libro? Il mese di giugno, con le sue giornate che non finiscono mai ci da la possibilità di godere di qualche ora di luce in più e di trascorrere un po' più di tempo parlando (o leggendo) della nostra grande passione, la fotografia. E allora eccoci pronti a un'immersione tra nomi di grande spicco, maestri di incontrastata grandezza: i titoli in libreria questo mese sono "Dalla mia terra alla Terra" di Sebastião Salgado, "Il libro dei libri" di Gianni Berengo Gardin e "La fotografia cambia tutto" di Marvin Heiferman, tutti editi da Contrasto.

Tra le proposte di questo mese c'è una sorpresa, un libro che parla di colore e di storia (che cos'è la fotografia se non il colore di un momento fissato dalla luce?) o, forse, sarebbe più corretto dire che narra di una storia che parla di colore molto prima che lo facesse qualcun altro in modo magari tecnologicamente più preciso ma anche con meno trasporto personale. Il libro in questione è una vera e propria guida ai colori e alle loro possibili interazioni, quello che nei tempi moderni fece Pantone con il suo catalogo con la differenza che, il gentiluomo che si occupò di realizzare il libro lo fece annotando ogni particolare delle miscele e realizzando i campioni dei vari colori riportati, interamente a mano!

Primavera, belle giornate di sole e di molta luce: quale momento migliore per rilassarsi con una buona lettura? Ecco i libri che osservatoriodigitale vi propone questo mese. Parliamo delle opere di Bulthaus in un libro con oltre 2.000 fotografie raccolte in un libro magari un po' impegnativo ma, decisamente, degno di nota. Raccontiamo dell'avventura di un mondo piccolo e piccolissimo: la macro-fotografia naturalistica come ce la racconta Daniele della Mattia. Infine un'opera digitale ricca di contenuti: Homage di Alexia Sinclair, un altro modo di vedere e proporre le immagini artistiche arricchita dei backstage e di tutte le fasi di lavorazione delle opere.

Rubrica OD LibriTorna alla ribalta la rubrica dei libri con alcune interessanti segnalazioni apparse da poco sul mercato editoriale che si occupano di fotografia in ogni senso e in ogni forma di pubblicazione, da quella cartacea a quella elettronica. In questo numero parliamo di Untold, la nuova edizione del libro di Steve McCurry, in cui l'autore racconta aneddoti e retroscena dei suoi più famosi reportage che l'hanno reso famoso in tutto il mondo. L'edizione è stata arricchita con nuove foto e immagini tratte da recenti viaggi dell'autore nei luoghi già visitiati in passato. Parliamo poi di un libro elettronico sulla vita di New York e una guida di Michael Freeman sulla composizione fotografica.

Sulla fotografia sono state scritte miriadi di cose e pubblicati innumerevoli libri. Molti di questi volumi sono emerita spazzatura, diciamolo, ma alcuni altri hanno invece una qualche utilità sia per chi la fotografia la fa, sia per chi la fruisce. Non è mia abitudine parlar male dei lavori altrui: come dico spesso, se non posso dirne bene piuttosto non ne parlo, quindi non vi farò un elenco dei libri del settore che ritengo siano carta straccia, mi limiterò invece a parlarvi di un libro che ho ritenuto valido e che consiglio a chi volesse approfondire il mondo della fotografia contemporanea.

Andando in giro fra le bancarelle si trovano spesso realtà dimenticate ma di notevole fascino, come sanno tutti gli appassionati di oggetti d’antiquariato, di modernariato o di vintage.  Personalmente ho diversi interessi per ciò che è legato al mondo dei mercatini delle pulci, ma ciò che mi appassiona in senso assoluto sono i libri, meglio ancora se hanno come soggetto il mondo della fotografia. Recentemente, in una assolata domenica tipica delle ottobrate romane, al mercatino di Piazza Augusto Imperatore mi sono imbattuta in un volume che in un primo momento ha attirato la mia attenzione per il titolo: “Filippo Rocci e la fotografia pittorica”, poi mi ha attratta per il sottotitolo “Ritratto di gentiluomo con camera”, e infine qualcosa che lì per lì non ho saputo spiegarmi mi ha convinta ad acquistarlo; questo “qualcosa” mi rigirava fra cuore e cervello ma mentre camminavo con il libro in borsa non sapevo spiegarmi con precisione cosa fosse.

Cerca su Osservatorio Digitale