Dopo un mese di relativa calma (era prevedibile dopo la buriana di Photokina), novembre si presenta come un mese interlocutorio, di attesa, in vista del più generoso, almeno in termini di annuci e nuove proposte di mercato, dicembre. Nessuno si perda d'animo! La redazione di osservatoriodigitale è come sempre vigile e all'erta per trovare argomenti e notizie di cui deliziare i nostri lettori. Nonostante tutto sembra che qualcosa si stia muovendo, lentamente certo, ma alcuni fatti sembrano suggerire una lieve ripresa della "vita", non solo in ambito fotografico. Ci sono azioni che di solito preannunciano l'inizio (è proprio il caso di dirlo dopo tutto questo tempo di crisi nera) di nuove attività sul mercato e, tra questi, ci sono gli innumerevoli annunci di corsi dedicati, viaggi a sfondo fotografico e introduzioni dal vivo di nuove apparecchiature. Di sicuro è la volontà commerciale delle imprese a spingere queste iniziative ma solo il fatto che stiano crescendo di numero vuol dire che il pubblico, quindi il mercato, sta ricominciando a muoversi in modo omogeneo.

Alcune iniziative (ne abbiamo parlato a lungo anche in od2go, il nostro podcast settimanale) sono state create dalle case produttrici o dai loro distributori al fine di coinvolgere il trade – il mondo dei negozianti – affinché incontrassero nuovamente una larga fetta di utenti: un modo diverso, ormai considerato da molti quasi obsoleto, per conoscere dal vivo nuovi prodotti e scambiare idee e opinioni a riguardo, confortati dal supporto di persone preparate e disponibili come difficilmente (anzi in modo impossibili) si può fare acquistando sul web. Canon, Nikon e Fujifilm sono state tra i maggiori player che hanno dato vita a tour in giro per l'Italia al fine di far conoscere e provare i loro nuovi prodotti, spesso in concomitanza con campagne promozionali che, a detta degli stessi operatori del settore, stannp dando ottimi risultati: di tutto ciò non possiamo che esserne felici proprio perché questo significa nuova vita per il nostro settore.

Dopo queste liete note di mercato ricordiamo che su questo numero potrete trovare la seconda parte del report sulle CSC dotate di un sensore ampio. Poi, come di consueto, ecco le rubriche di Monica Cillario, l'osservatrice romana che ci parla di un maestro come Frank Horvat con la sua Casa dalle 15 chiavi e, per l'ABC degli autori, di Edward Steichen.

Interessantissimo anche il Taccuino di Valeria Prina con le sue escursioni fotografiche nel mondo del teatro. La rubriche dei libri e dell'app del mese, Creatic, chiudono questo numero di novembre.

Arrivederci al prossimo mese e buona lettura!

Cerca su Osservatorio Digitale