Maggio 2016, Anno X, Numero 5

Stampa PDF

Schermitrici - ©Luca Masarà 2016

Eccoci di nuovo a voi con questo nuovo sfavillante numero di osservatoriodigitale di maggio, un numero che ci farà viaggiare come sempre da una parte all'altra del mondo facendoci scoprire spazi e luoghi della fotografia che, spesso però, sono proprio dietro l'angolo di casa. È buona regola cercare di guardare sempre con attenzione tutto ciò che sta intorno a noi, ce lo ribadisce continuamente Giorgio Di Maio, sempre alla ricerca di quell'armonia nascosta che spesso, appunto, si cela sotto ai nostri occhi ma resta al di fuori della portata dei nostri... obiettivi. Obiettivi anche nel senso di traguardi che ci si vuole porre e che sono alla base della crescita di ognuno, sia essa intellettuale, spirituale o, pragmaticamente, solo professionale. La ricerca del meglio e della perfezione è sempre stata la spinta propulsiva che ha portato Luca Masarà, fotografo di moda e non solo, apprezzato in tutto il mondo, a trovare la sua strada e ad affermarsi nel mondo del professionismo: un esempio per tutti, protagonista del profilo di questo mese e autore della foto di copertina.

Voglio affrontare un argomento strano ma assolutamente attuale come quello della manipolazione voluta delle immagini. Ne parlo proprio perché gente come Masarà fa un uso minimo della post per i propri servizi poiché quello che deve mettere in una fotografia riesce a inserirlo durante lo scatto, con il controllo dell'esposizione, della luce, con la composizione della scena. Invece oggi è così di moda modificare le foto da condividere che c'è da chiedersi il perché. Instagram è stata la prima a mettere a disposizioni artifici per modificare con semplicità le immagini, spesso per modificarle addirittura peggiorandone la qualità e i colori reali.

Leggi l'articolo...
 

Luca Masarà

Stampa PDF

Luca MasaràTorniamo a Padova per incontrare Luca Masarà, fotografo professionista che si divide tra fashion e fotografia commerciale, intesa come realizzazione di immagini per la pubblicità di alto livello. Le sue immagini, mai banali, si possono trovare qua e là, dal web all’advertising, dalle pagine patinate dei giornali ai luoghi dell’arte visiva, realizzate nel mondo – quando lo richiede il soggetto, oppure scattate a titolo dimostrativo durante workshop di alto livello tenuti a colleghi che vogliono apprendere (almeno ci provano) e spiare le sue tecniche di illuminazione e ripresa. Masarà ha un rapporto importante con la luce, sia essa naturale o controllata, al punto che tende a utilizzarla in ogni sua forma se è quella giusta per ottenere uno scatto corretto. Da molti anni guarda attraverso l’obiettivo quello che poi sarà il risultato finale del suo scatto, passo ultimo della realizzazione materiale di un’idea, di un concetto, di un pensiero che ha sviluppato al momento esatto in cui gli è stato proposto un lavoro o, semplicemente, si è prefissato di fermare un preciso istante di vita. Quella che segue è una lunga chiacchierata a tutto tondo sulla fotografia ma anche sulla filosofia di vita di Luca Masarà, probabilmente ormai due aspetti che sono legati uno all’altro in modo indissolubile.

Leggi l'articolo...
 

Paolo Di Paolo e il suo mondo

Stampa PDF

Vi ricordate il settimanale Il Mondo, di Mario Pannunzio? Se non lo ricordate o se non ne avete mai sentito parlare - magari per motivi anagrafici - mi permetto di suggerirvi di fare una ricerca su Internet: vi si aprirà un mondo (e scusate il gioco di parole). Vi dico questo perché giorni fa, al Museo del Louvre di via della Reginella, a Roma, si è conclusa la personale “Il mio mondo”, del fotografo Paolo Di Paolo.

Leggi l'articolo...
 

Maggio, 10 occasioni di fare e vedere foto a Milano

Stampa PDF

Un anno fa era l'Expo. Milano ha raggiunto così il livello massimo di appeal a livello internazionale. Anche in fatto di fotogenia, perché ha offerto grandi occasioni di fotografare, ma anche di vedere mostre fotografiche. Chiuso l'Expo è ora la volta del XXI Century Design After Design in programma nel capoluogo lombardo dal 2 aprile al 12 settembre 2016 alla Triennale e in varie altre sedi. Dunque l'appeal fotografico di Milano rimane, con una importante differenza, perché se allora l'attenzione si concentrava in particolare su decumano e cardo, ora, con le mostre diffuse, tutta Milano può essere protagonista davanti all'obiettivo. Addirittura vedendo una esposizione si può insieme scoprire o rivedere una zona di Milano, cogliendo l'occasione di fotografarla.

Leggi l'articolo...
 

Tra le grotte in Islanda

Stampa PDF

Camilla FerrariLo scorso mese abbiamo parlato della Cambogia, dei suoi tramonti e della sua calda e afosa capitale. Oggi il nostro viaggio ci porta dall’altra parte del mondo, e dall’altra parte della scala Celsius: ci troviamo in Islanda, la terra delle rocce vulcaniche, delle cascate e dei deserti glaciali.

Come tutti sappiamo, l’Islanda scatena un certo fascino in molti fotografi, grazie alla maestosità dei suoi paesaggi lunari e delle atmosfere estremamente suggestive, che permettono di realizzare scatti molto interessanti. Ma c’è una parte di quest’isola meno frequentata, immersa in chilometri di deserto roccioso ricoperto di lava - per un attimo mi è sembrato di essere parte del set del Signore degli Anelli, e non mi sarebbe sembrato strano incontrare qualche creatura demoniaca proveniente da Mordor…

Leggi l'articolo...
 

Il divenire e l'armonia

Stampa PDF
Giorgio Di Maio e la ricerca dell'armonia nascosta

Nel primo articolo si era introdotta l’armonia nascosta, quale intuizione di Eraclito per il quale ci fu un Principio dal quale sono scaturite tutte le cose che sono ora in continuo divenire: l’Uno originario attua la propria Unità attraverso la sua frammentazione che si trova in un processo di flusso continuo. Per Eraclito il cosmo è governato in questo suo flusso da un ritmo di ordine ed armonia. Nei tempi moderni Albert Einstein, il più grande conoscitore delle leggi dell’universo, ha provato la matematizzazione completa del cosmo: “Il progetto della fisica einsteiniana può essere posto sotto il segno di una sua progressiva riduzione alla geometria... la fisica può scoprire quel principio unico e comune che detta le leggi della natura: la fisica tiene ora insieme in un unico logos gli attributi della materia e quelli della conformazione topologica dello spazio”. (1)

Leggi l'articolo...
 

All-weather: una razza in declino?

Stampa PDF
analisi fotocamere all-weatherLe fotocamere all-weather, come indica chiaramente il nome, sono fotocamere che si prestano all'impiego in situazioni in cui l'utilizzo di qualunque altra tipologia di apparecchio è escluso (in acqua, a meno di non disporre di una costosa custodia subacquea dedicata) o quanto meno richiede una grande cautela (ogni appassionato che si sia trovato a utilizzare una delicata combinazione corpo/ottica non tropicalizzata, magari in spiaggia, con il vento che solleva sabbia ovunque, si sarà trovato sicuramente in angustie). Ecco perché, nonostante la grave crisi che affligge il mercato delle fotocamere a ottica fissa, le fotocamere all-weather continuano ad avere la loro ragion d'essere.
Leggi l'articolo...
 

Software e firmware di aprile 2016

Stampa PDF

update&upgradeIn totale controtendenza rispetto al marzo scorso, aprile si è rivelato particolarmente povero di novità riguardanti il firmware per fotocamere, ottiche e accessori per la fotografia digitale e software e applicazioni di imaging digitale. Riepiloghiamo dunque le principali notizie fino alla data del 30 aprile.

 

Leggi l'articolo...
 

Letture di maggio 2016

Stampa PDF

Libri ODTre libri molti illustrati sono la proposta di lettura, ma serebbe meglio definirla visione, di questo numero di od. Si comincia con un ottimo libro sull'opera di un grande architetto, Oscar Niemeyer, dedicato a tutti i nostri amici che, attraverso l'offerta di odTravel si apprestano ad andare in Brasile con il viaggio proprio a carattere architettonico che li porterà nella capitale, vero e proprio museo a cielo aperto dell'opera di Niemeyer. Proseguiamo con due libri del grande Steve McCurry che sempre suscitano interesse e gioia negli appassionati di fotografia e di viaggio.Il primo è dedicato all'India mentre il secondo raccoglie gli scatti cosiddetti iconici del grande professionista americano.

Leggi l'articolo...