Libri

Letture di ottobre

Redazione

Questo mese abbiamo selezionato per voi tre belle e intriganti proposte tra le recenti pubblicazioni fotografiche, delle quali due sono le riedizioni aggiornate di due opere storiche. I nomi sono di tutto rispetto quindi crediamo che la scelta sarà sicuramente gradita. Si parte da Robert Capa per arrivare a Luca Missoni, passando nientemeno che da Koudelka.

Robert Capa - Leggermente Fuori Fuoco - Contrasto - OD100

ROBERT CAPA
LEGGERMENTE FUORI FUOCO

320 PAGINE
16,0 X 22,0 CM
107 FOTOGRAFIE in B/N
CARTONATO TELATO
CONTRASTO
€ 24,90

Contrasto pubblica l’edizione rivista e aggiornata, a cura di Valentina De Rossi, di Leggermente fuori fuoco, il leggendario volume di Robert Capa che racconta le vicende del suo autore nell’Europa della Seconda guerra mondiale. L’edizione italiana di Slightly out of focus, uscito per la prima volta nel 1947, e già pubblicata nella collana Dixit da Contrasto anni fa, entra adesso a far parte della collana In parole con un nuovo formato e una nuova edizione.
 
Leggermente fuori fuoco è il diario delle memorie di guerra di Robert Capa “con foto dell’autore”, come amava che si scrivesse. Il libro mutua il titolo dalle didascalie che su Life accompagnavano le sue foto dello sbarco in Normandia, rovinate da un tecnico di laboratorio in fase di sviluppo. Preceduto da una nota del fratello Cornell Capa e dall’introduzione di Richard Whelan, biografo di Capa, il volume alterna le vicende del fotoreporter con una storia d’amore travagliata, trasformando l’autobiografia in un romanzo celeberrimo in cui il fotografo mantiene la freschezza dello sguardo, la passione, l’ironia, lo spirito d’avventura di un grande testimone del nostro tempo.
 
"Mio fratello Robert assunse volontariamente l’incarico di raccontare la guerra. La sua capacità di sentirsi vicino a quanti soffrivano in guerra e le sue fotografie, hanno trasformato in istanti di eternità non solo gli eventi cruciali ma anche le prove cui erano sottoposti i singoli. Durante il suo breve passaggio sulla terra visse e amò molto. Quel che ci ha lasciato è la storia del suo viaggio irripetibile e una testimonianza visiva che proclama la fede nella capacità degli uomini di sopportare tante avversità e, a volte, di farcela."
Cornell Capa

"Visto che scrivere la verità è ovviamente tanto difficile,
nell’interesse della verità stessa mi sono permesso ogni tanto di andare appena oltre, 

altre volte di fermarmi appena al di qua."
Robert Capa

 

JOSEF KOUDELKA
ZINGARI

240 PAGINE
16,3 X 20,0 CM
109 FOTOGRAFIE IN B/N
BROSSURA
CONTRASTO
€ 26,90

Contrasto pubblica la versione aggiornata, in edizione tascabile, di Zingari. Si tratta del campione originale di Cikáni (termine ceco per “zingari”) preparato da Josef Koudelka e dal grafico Milan Kopřiva nel 1968 che avrebbe dovuto essere pubblicato a Praga nel 1970. Rispetto all’edizione di grande formato la prima italiana - pubblicata nel 2011 da Contrasto in tiratura limitata, quella che più si avvicinava all’idea originaria del libro, con le fotografie in verticale riprodotte a piena pagina e quelle in orizzontale su due, questa nuova versione è totalmente aggiornata nel formato, nella copertina e nella veste grafica. Presenta, inoltre, due nuovi testi firmati da Stuart Alexander e Will Guy.
 
Cikáni costituisce il primo nucleo della carriera da fotografo di Koudelka, mai rinnegato, come molti tendono a fare, e anzi ripreso oggi dallo stesso autore, che lo ripensa e lo ridisegna personalmente per una versione inedita in brossura. Il progetto editoriale nasceva già nel 1968, ma il fotografo lo porta avanti per anni tra rocambolesche avventure legate alla pubblicazione del titolo, che arriverà solo molto tempo dopo nel 1975 e in America. Il fotografo lasciò la Cecoslovacchia proprio nel 1970, dopo aver documentato l’invasione russa della citta nell’agosto del 1968. Il libro non fu mai pubblicato. Questa versione comprende 109 fotografie scattate in quella che era la Cecoslovacchia (Boemia, Moravia e Slovacchia), Romania, Ungheria, Francia e Spagna tra il 1962 e il 1971.
 
Nel tascabile Zingari, Josef Koudelka riesce a dare un nuovo impatto a un titolo che aveva già segnato la storia della fotografia. Cambiando la struttura del volume, infatti, il fotografo ha il potere di interagire con il lettore. Zingaripresenta tutte le immagini a destra, delle stesse dimensioni e con pagina bianca a fronte, impedendo così la giustapposizione delle fotografie e – quindi – aprendole ancora di più all’interpretazione. Questo progetto cambia e prende vita nelle nostre mani costringendoci a ruotare il libro nell’osservazione di immagini verticali e orizzontali.
 
L’attrazione per gli zingari arrivò a Koudelka dalla musica gitana, quando ancora lavorava come ingegnere aeronautico e la fotografia era solo una passione. Cominciò a visitare gli insediamenti degli zingari e, quindi, a fotografarli cercando di cogliere con l’obbiettivo il fascino della loro cultura, il significato delle loro vite, la loro umanità profonda. Gli zingari cecoslovacchi, a un passo dalla fine, costretti politicamente all’assimilazione alla società moderna, appaiono in queste immagini con una potente carica drammatica.
Zingari, in versione tascabile, è ora una nuova riflessione su un popolo e sulla loro condizione, ancora molto contestata e che ha ancora molto da raccontare.
 
"Sono sempre stato attratto da ciò che giunge alla sua fine, che presto sparirà."
Josef Koudelka
 

Luca Missoni - Moon Atlas - Damiani - OD100

LUCA MISSONI
MOON ATLAS

148 PAGINE
26,5 X 33,0 CM
79 FOTOGRAFIE
CARTONATO
DAMIANI
€ 45,00

Il fotografo italiano Luca Missoni ha coltivato da sempre una grande passione per la Luna. L’interesse per questo corpo celeste ha origine nella sua infanzia quando iniziò ad esplorarne la superficie con un piccolo telescopio, proprio negli anni ‘60 quando i programmi spaziali resero possibili le prime esplorazioni lunari. Successivamente questa passione lo spinse a fotografare
in modo rigoroso, quasi scientifico, la sempre mutevole apparenza della Luna, perseguendo negli anni un proprio progetto artistico che si realizza nella pubblicazione di un Atlante Lunare. Il libro è introdotto da una conversazione con l’artista e presenta un estratto dal celebre trattato di astronomia di Galileo Galilei. Moon Atlas comprende due sezioni principali: nella prima la Luna è
illustrata con più di quaranta scatti in una dettagliata sequenza di fasi; nella seconda sono raccolte invece le inedite sperimentazioni cromatiche apportate da Missoni alle sue fotografie. Pubblicato in occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla Luna, Moon Atlas è un avvincente viaggio alla scoperta di un corpo celeste che da sempre continua ad affascinare l’umanità.

Per l’azienda di famiglia Luca Missoni ha diretto la ricerca di maglieria e lo sviluppo del prodotto e per oltre vent’anni ha disegnato collezioni uomo e sport. Oggi è Direttore Artistico dell’Archivio Missoni che ha sviluppato come strumento di ricerca e progetto di comunicazione valorizzando il patrimonio storico e artistico del marchio. La fotografia è sempre stata parte integrante della sua ricerca visiva. Le sue opere fotografiche sono state presentate nel 2001 alla Photology Gallery di Milano. Ha organizzato la sua prima mostra personale nel 2002 alla Arthur Roger Gallery di New Orleans e dal 2008 è rappresentato dalla galleria Michael Hoppen Gallery di Londra. Ha una grande passione per il volo e gli aerei. Con sua moglie Judith e la loro famiglia vivono tra Varese e New York.

 

Data di pubblicazione: luglio 2019
© riproduzione riservata

Cerca su Osservatorio Digitale