Bentrovati dopo la pausa estiva con il nuovo numero di osservatoriodigitale di settembre. Come al solito c'è un po' di ruggine tra i neuroni deputati alle incombenze professionali, siano esse rivolte allo svolgimento di una professione intellettuale, di una artigiana o casalinga oppure, ancora, volte alla ripresa imminente degli impegni scolastici; diciamolo francamente che in vacanza si fa presto a spegnere quei meccanismi cerebrali che ci accompagnano tutto il resto dell'anno e al rientro si fatica un po' a riaccenderli. Detto questo, come qualcuno di voi avrà potuto ascoltare nella prima puntata settembrina di OD2GO sono già molte – e interessanti – le novità apparse sul mercato in agosto così come quelle annunciate all'IFA di Berlino, la sedicente mostra di elettronica più grande al mondo. Il colosso giapponese dell'imaging, e non solo, Canon ha svelato al mondo una sua ricerca trasformata in realtà: un sensore CMOS APS-H (a metà tra un APS-C e uno a pieno formato) da 250 megapixel. Sì non è un errore e questo annuncio arriva anni dopo quello di un sensore analogo ma di "soli" 120 mp che apparve, in una simile occasione, circa sei anni fa. Questo la dice lunga sullo stato di avanzamento della ricerca rispetto a quelli che poi diventano prodotti acquistabili: Canon ha lanciato la scorsa primavera due fotocamere full frame da 50 mp, tagliando un traguardo che, probabilmente, verrà eguagliato in tempi brevi da altri produttori. Tutto ciò ha scatenato anche una necessità da parte degli utilizzatori professionali di avere a disposizione ottiche che possano "risolvere" le immagini acquisite in maniera adeguata; a questo proposito sempre Canon non si è fatta attendere e ha cominciato, già in tempi non sospetti, a ringiovanire tutta la gamma delle sue ottiche L arrivando a presentare l'ultima di queste, un 35mm f/1,4 di seconda generazione, proprio la scorsa settimana. Per dimostrarne le qualità, in occasione del Canon World Expo tenutosi negli USA, è stato montato su un "accrocchio" che conteneva proprio il supersensore da un quarto di gigapixel, come a dire "le nostre ottiche non temono nemmeno le risoluzioni più spinte"... Nessuno però si perda d'animo perché, sempre da Canon, pare siano in arrivo sul mercato una DSLR da 120 megapixel (che spariglierebbe non poco le carte in tavola) e una nuova videocamera da 8K. Ne abbiamo parlato, e ne parleremo ancora, proprio nel podcast perché questa tendenza apre nuovi scenari che, secondo noi, valgono la pena di essere esplorati e siamo convinti che nei dodici mesi che ci separano dal prossimo Photokina 2016 ne vedremo delle belle, da parte dei produttori di fotocamere, di ottiche e di software dedicati.
Nel frattempo non ci resta che goderci i magnifici colori che questa fine estate ci regala magari visistando ancora una volta Expo, grazie anche al clima più favorevole e i dettagli della fotografia di apertura, firmata dal sempre eccellente fotografo americano e maestro indiscusso dell'HDR, Trey Ratcliff.
Arrivederci in autunno e buona lettura con od.